Open Water Scuba Diver

Questa è una certificazione Base
 

 

 
Open Water Scuba Diver

 

OPEN WATER SCUBA DIVER

 

Area Formazione. Minimo 15 anni 8 lezioni di teoria. 8 lezioni in Piscina e/o Acque delimitate. 4 lezioni in acque libere. 1 sessione di apnea / snorkeling. Profondità massima 18 metri. Immersioini in Curva di sicurezza.  

 

EN 14153-2/ISO 24801-2, Recreational diving services - Safety related minimum requirements for the training ofrecreational scuba divers - Part 2: Level 2 – "Autonomous Diver"

OBIETTIVI DEL CORSO

P8060075L’obiettivo del corso Open Water Diver SEI è quello di preparare lo studente alla pianificazione delle immersioni ed eseguire quelle ricreative.

REQUISITI

  1. Età minima 15 anni (per età inferiori si veda standard e procedure Junior Open Water Diver).
  2. Questionario medico e Certificato Medico d’idoneità all’attività subacquea.
  3. Dichiarazione d’intesa compilato e firmato dallo studente, in caso di minorenne (meno di 18 anni)  la firma del tutore o del genitore.
  4. Capacità natatorie: (Sono consentiti gli occhialini da nuoto, non sono consentiti: pinne maschera boccaglio ed altri strumenti di galleggiamento.).

    La prova deve essere eseguita prima dell’inizio del corso.
    • Prova di nuoto di 150 metri
    • Prova subacquea di 10 metri senza spinta
    • Prova di Galleggiamento 10 minuti

  5. Gli Junior Open Water Scuba Diver dovranno soddisfare i seguenti prerequisiti:
    • Obbligo di autorizzazione scritta del genitore o del tutore.
    • Obbligo di un colloquio tra il genitore e l’istruttore.
    • Partecipazione del Genitore/Tutore a tutte le sessioni del corso eccetto che lo stesso genitore o tutore firmi, alla presenza di un testimone, che rinuncia a questa facoltà.

Nota: si veda sotto “rinnovo” per altre informazioni su Junior Diver.

CREDENZIALI

  1. Istruttore SEI attivo e assicurato.
  2. Divemaster e Assistant Instructor possono partecipare all’insegnamento sotto la supervisione diretta dell’istruttore (si veda “supervisione diretta” – “supervisione indiretta” in Definizioni, parte I). Le regole per l’utilizzo dei suddetti Dive Leader nelle sezioni in piscina e in acque libere devono essere rigorosamente seguite.
  3. Gli standards e le procedure devono essere seguite, per eventuali deroghe si dovrà necessariamente richiedere al consiglio della SEI. L’organismo potrà in questo caso rilasciare dette deroghe in forma scritta.

ATTREZZATURE

  1. Gli studenti devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizioni” parte I).
  2. Istruttori, Assistant Instructor e Divemaster devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizione” parte I).
  3. Se gli studenti usano la Muta stagna durante le acque libere, dovrà essere inserito nel corso la formazione sull’uso della muta.
  4. (Norma in Italia) Durante la formazione in acque libere l’istruttore dovrà obbligatoriamente usare un pallone segna sub. L’istruttore dovrà sempre rimanere in contatto con la cima del pallone durante l’esecuzione degli esercizi da parte degli allievi.

MATERIALI

Studente:

  1. Manuale: Dennis Graver’s SCUBA DIVING Third or later Edition (in Italia – La subacquea non solo una passione. AAVV SEI/PDIC). *
  2. Scuba Educators International Open Water Diver kit *
  3. Scuba Educators International tabelle d’immersioni in aria*
  4. Scuba Log Book

      * Queste voci sono incluse nel kit virtuale dello studente.

Istruttore:

  1. Scuba Educators International Open Water Diver guida dell’istruttore.
  2. In Italia Linea Guida Istruttori al Corso Open Water Diver

CERTIFICAZIONE

  1. La certificazione è rilasciata dall’Istruttore dopo che sono stati completati tutti i requisiti del corso. Per ricevere la certificazione Open Water Diver, lo studente deve completare con successo tutte le parti del corso. Queste includono le prove teoriche, la prova scritta, la verifica delle conoscenze in piscina o in acque delimitate, nonché la verifica dell’apprendimento in acque libere. La documentazione richiesta e compilata in tutte le sue parti dovrà essere conservata o dall’istruttore o dal facility per almeno 5 anni.
  2. La certificazione viene rilasciata quando l’istruttore ha inviato il modulo di richiesta compilato correttamente in tutte le sue parti ed ha inviato la tassa all’ufficio della SEI.
  3. Tutte le prove in acque libere dovranno essere eseguite entro un anno dall’inizio del corso. Se sono trascorsi più mesi dalla sessione in piscina potrebbe essere richiesto (a discrezione dell’istruttore) un ulteriore addestramento in piscina.

RINNOVO

  1. OPEN WATER DIVER - Non è richiesto nessun rinnovo.
  2. JUNIOR OPEN WATER DIVER La certificazione è richiesta a chi ha un’età tra i 12 e 15 anni.
    • Lo Junior Open Water Scuba Diver deve essere accompagnato da un subacqueo adulto in immersione.
    • Al raggiungimento dei 15 anni, lo Junior Open Scuba Diver deve aggiornarsi per ottenere un Open Water Diver da parte di un istruttore SEI.
    • L’aggiornamento consiste: Nell’esame scritto e completamento degli standard acquatici. L’allievo dovrà dimostrare di aver eseguito 4 immersioni negli ultimi 12 mesi (log book controfirmato dal genitore/tutore). L’istruttore può scegliere il programma Diver Refresh come strumento di aggiornamento del subacqueo.
    • Per eseguire l’aggiornamento, l’istruttore presenta il modulo di certificazione debitamente firmato con il pagamento della certificazione Open Water Diver.
    • Aggiornare la certificazione al Plus Open Water Diver o ad una certificazione superiore può essere fatta attraverso il superamento dei requisiti dei suddetti corsi.

GorgoniaDURATA DEI CORSI – REQUISITI MINIMI

1.  ORE DI AULA E PISCINA: Il corso tradizionale Open Water Scuba Diver prevede da un minimo di 24 ore ad uno standard di 32 ore di formazione teorica e in piscina/acque delimitate. Il 50% del tempo dovrà essere dedicato alla piscina/acque delimitate. Agli studenti che non hanno raggiunto la sufficiente preparazione, potrà essere richiesto un’ulteriore formazione sia di teoria sia di piscina/acque delimitate.

2.  SESSIONI IN ACQUE LIBERE: La formazione degli studenti in acque libere prevede almeno 1 immersione in apnea e 4 immersioni prima della certificazione e prevede almeno 8 ore. Due immersioni al giorno sono previste nel corso tradizionale, anche se al massimo per giorno le immersioni non potranno superare le tre. Queste immersioni possono essere una combinazione d’immersioni di formazione e di ricreative. Le immersioni in acque libere dovranno essere eseguite in orari diurni con una visibilità dell’acqua che permetta di vedere la superficie.

Nota riguardante la durata dei corsi:

Gli istruttori sono incoraggiati a utilizzare il corso tradizionale, quando è possibile. Il ciclo completo del corso ha dimostrato che gli studenti hanno una maggior preparazione e questo ne determinerà un maggior divertimento e comfort. L’istruttore che utilizza un fine settimana per certificare un allievo è incoraggiato a certificare mediante un'altra agenzia di certificazione che permetta un corso abbreviato. Se l’istruttore utilizza il corso tradizionale, potrà portare a termine lo skill testing in una singola immersione. Se l’istruttore utilizza il corso ridotto al minimo di 24 ore, lo skill testing deve avvenire in ciascuna delle 4 immersioni in acque libere.

FORMAZIONE IN AULA

L’outline del corso è contenuto nella guida all’istruttore del corso Open Water Diver della SEI.

  1. Non c’è un rapporto Allievo/istruttore durante la formazione in aula.
  2. Il testo obbligatorio è il seguente: Dennis Graver's SCUBA DIVING third (or later) Edition. In Italia – La subacquea non solo una passione - AAVV. Ed. SEI DIVING ITALIA
  3. Il Log Book è obbligatorio. L’istruttore deve spiegarne lo scopo e l’uso e incoraggiare gli studenti a usare questo strumento anche dopo la formazione.
  4. Durante il corso è necessario trattare i seguenti argomenti.
  • Informazioni introduttive: Le seguenti informazioni dovranno essere trattate durante la prima lezione teorica:
  1. Requisiti per la certificazione.
  2. Scopo del corso: contenuti e limiti della qualificazione.
  3. Attrezzature richieste.
  4. Programma del corso.
  5. Informazioni sulla dichiarazione di consenso prima della firma dell’allievo.
  • Attrezzature: Per essere certificati, gli studenti devono dimostrare una conoscenza di base su com’è composta l’attrezzatura, su come funziona, sulla manutenzione e sull’uso dell’attrezzatura stessa.

Nota: La conoscenza di base è il livello di abilità che permetterà allo studente di portare a termine le immersioni in sicurezza e in comfort.

FORMAZIONE IN PISCINA/ACQUE DELIMINTATE

1. RAPPORTO STUDENTI/ISTRUTTORI

Non sono ammessi più di 10 allievi in acqua per ogni Istruttore SEI durante le sessioni in piscina. Questo rapporto dovrà essere applicato sia quando gli allievi stanno nuotando senza attrezzatura ovvero quando svolgono la parte in apnea, sia durante l’utilizzo delle attrezzature subacquee. Il rapporto può essere aumentato di ulteriori 4 allievi per ogni Assistant Instructor SEI o Divemaster SEI presente durante le sessioni in piscina. Istruttori, Assistenti, o Divemaster di altre agenzie o bagnini certificati o istruttori di nuoto non permettono di aumentare i rapporti suindicati.

Bisogna cercare d’incoraggiare i subacquei interessati adivenire Dive Leader SEI a ottenere le necessarie certificazioni valide a raggiungere tale livello.

Deve essere cura dell’istruttore fornire un adeguato spazio acqua a ogni subacqueo. E’ naturale che non si potrà eccedere, con il numero degli allievi, oltre a quelli concessi dalle regole della piscina o delle leggi locali.

SEI - PDIC ITalia2. REQUISITI DEL NUOTO

I requisiti del nuoto senza attrezzatura (senza pinne, maschera, boccaglio e altri ausili), sono i seguenti: (possono essere usati gli occhialini da nuoto)

  1. Requisiti di accesso al corso
    • Ø 150 metri di nuoto
    • Ø 10 metri di nuoto subacqueo senza spinta
    • Ø 10 minuti di galleggiamento
  2. Requisiti di fine corso (possono essere usati come requisito di accesso al corso senza pertanto dover ripetere la prova)
    • Ø 250 metri di nuoto
    • Ø 15 metri di nuoto subacqueo senza spinta
    • Ø 15 minuti di galleggiamento.

3. SKIN AND SCUBA SKILLS

Per essere certificati, gli studenti devono dimostrare le capacità qui di seguito elencate.

  1. Montaggio e Smontaggio dell’attrezzatura ARA
  2. Controllare il funzionamento dell’attrezzatura ARA
  3. Entrate e Uscite dall’acqua
  4. Pesata corretta
  5. Svuotare lo snorkel
  6. Togliere/rimettere e svuotare (nei due metodi) gli erogatore
  7. Svuotamento maschera
  8. Scambio in superficie dell’erogatore/snorkel
  9. Discese e Risalite controllate
  10. Nuoto subacqueo – in apnea e con l’attrezzatura ARA
  11. Togliere e rimettere la maschera sott’acqua sia in apnea sia con l’ARA
  12. Controllo sott’acqua delle capacità  - con e senza maschera
  13. Controllo del compagno
  14. Controllo dell’assetto: Con il VIS e a bocca
  15. Risoluzioni di problemi subacquei: Intrappolamento – Crampi – Malfunzionamento del VIS – Erogatore in “continuo”
  16. Nuotare con equipaggiamento completo respirando dallo snorkel
  17. Togliere e rimettere la cintura dei pesi in superficie e sott’acqua
  18. Togliere e rimettere il gruppo ARA in superficie e sott’acqua
  19. Risalite con fonte d’aria alternativa: Dipendente – Indipendente (si veda: “Risalita con fonte d’aria alternativa” parte III)
  20. Utilizzo del pallone da segnalazione con sagola da 5 metri
  21. Cura e manutenzione dell’attrezzatura.
  22. Prova di Rescue e metodi di traino.

4. VALUTAZIONE IN PISCINA

Ciascuna delle seguenti cinque abilità sotto indicate (o varianti di queste che includano comunque tutti gli elementi descritti) devono essere completate con successo per superare la valutazione in piscina durante il corso Open Water Diver. La documentazione con le registrazioni indicanti il superamento delle valutazioni devono essere effettuate dall’istruttore. Le prove potranno essere effettuate in qualsiasi ordine si voglia; Importante è che vengano tutte completate prima della certificazione.

FORMAZIONE IN ACQUE LIBERE

  1. Gli studenti Open Water Diver sono tenuti a completare un’immersione in apnea e 4 immersioni ARA per la certificazione. La prima immersione Scuba e tutte le valutazioni degli Skill dovranno essere eseguite sotto la supervisione diretta di un Istruttore SEI attivo. Solo dopo lo svolgimento di queste parti l’istruttore SEI potrà eseguire una supervisione indiretta e lasciare che sia aiutato da un Divemaster o Assistant Instructor SEI. Per supervisione diretta o indiretta si veda la parte I di questo manuale.

  2. Le sessioni in acque libere non potranno essere eseguite in luoghi che non permettano un risalita diretta in verticale in superficie. La formazione in acque libere pertanto non potrà essere eseguita in caverne, grotte, relitti, sotto i ghiacci e di notte.

  3. Tutte le immersioni per la certificazione devono essere eseguite durante le ore diurne.
    Le immersioni in acque libere raccomandate di un corso tradizionale sono due in un giorno; in nessun caso si potrà comunque eccedere le tre immersioni in un giorno (es. 1 in apnea e due ARA). Queste immersioni potranno essere una combinazione di formazione ed escursioni.  Per essere considerate valide per la certificazione è richiesto che tutte le immersioni siano effettuate con supervisione.

  4. L’istruttore deve assicurarsi che ogni esperienza subacquea sia piacevole e divertente. Quando sono stati eseguiti gli esercizi, la restante parte dell’immersione dovrà essere incentrata nella scoperta del mondo sommerso e quindi a un giro di piacere. La valutazione della prima esperienza subacquea può limitarsi al controllo dell’assetto, le conoscenze sulle tecniche d’immersioni, le entrate ed uscite dall’acqua. La seconda, la terza e la quarta immersione devono essere utilizzate per il completamento delle prove necessarie per l’ottenimento della certificazione. Durante le varie immersioni l’istruttore dovrà richiedere un ruolo sempre più attivo nella pianificazione dell’immersione. Nella quarta immersione ARA, l’istruttore dovrà concentrarsi sulle tecniche di navigazione, dalla spiaggia o dalla barca.

    Nota per l’istruttore: se viene eseguito il corso tradizionale, le prove valutative potranno essere effettuate in un’unica immersione lasciando le altre ad immersioni di divertimento. Se verrà, invece, eseguito un corso abbreviato in aula ed in piscina, le prove valutative dovranno essere effettuate in ciascuna delle quattro immersioni ARA.

  5. RAPPORTO STUDENTE/ISTRUTTORE IN ACQUE LIBERE

    Il rapporto massimo Studente/Istruttore in acque libere è di 6 a 1. Il rapporto potrà aumentare fino a 8 a 1 se durante le immersioni l’istruttore utilizzerà un Divemaster o un Assistant Instructor. Con l’aggiunta di un secondo Divemaster o Assistant Instructor, il rapporto può aumentare fino a dieci studenti. Se le condizioni ambientali lo richiedono il rapporto Studente/Istruttore dovrà essere ridotto. Il rapporto Studente/Assistant Instructor-Divemaster durante i giri di piacere dopo che gli allievi hanno completato le prove è quello di 2:1 sotto la supervisione indiretta dell’istruttore.

  6. REQUISITI PER LE IMMERSIONI IN APNEA

    Ogni studente deve dimostrare la capacità di immergersi in apnea a una profondità massima 3 metri. Per la sicurezza del subacqueo immerso si raccomanda che durante le immersioni il compagno d’immersioni rimanga in superficie. Se la visibilità è ridotta, si raccomanda l’uso di una linea di discesa per favorire l’orientamento dello studente per tutta l’immersione.

    Nota: L’esperienza in apnea deve essere effettuata sotto la diretta supervisione dell’istruttore SEI.


  7. REQUISITI ARA CHE DEVONO ESSERE VALUTATI DALL’ISTRUTTORE DURANTE LE IMMERSIONI IN ACQUE LIBERE.

    L’istruttore deve rendere consapevoli gli studente che, prima di iniziare l’esperienza in acque libere, verranno valutati sui seguenti punti:
    1. Pianificazione delle immersioni con l’uso del log book
    2. Assemblare l’attrezzatura ARA
    3. Entrate e uscite
    4. Nuoto con lo snorkel completamente vestito
    5. Svuotamento della maschera e compensazione della stessa
    6. Svuotamento dello snorkel e dell’erogatore e recupero del groppo
    7. Scambio snorkel/erogatore in superficie
    8. Nuoto subacqueo
    9. Discese e risalite controllate
    10. Sistema di coppia
    11. Controllo dell’assetto
    12. Narghilé (facoltativa)
    13. Respirazione da fonte d’aria alternativa
    14. Togliere e rimette la cintura dei pesi in superficie.
    15. Togliere e rimettere l’attrezzatura ARA in superficie.
    16. Risalite d’emergenza.
    17. Utilizzo del pallone di segnalazione con sagola di almeno 5 metri.

      Nota: si veda “Formazione nella risalita d’emergenza” in politiche e procedure

    18. Assistenza del compagno, anche in caso di crampi.
    19. Segnali manuali
    20. Navigazione subacquea
    21. Rispetto dell’ambiente

  8. MATERIALI RICHIESTI
    • Istruttore:
      • attrezzatura minima richiesta per un Leader (cfr. definizione, parte I).
      • In alcuni ambienti è consigliato l’uso del coltello subacqueo.
      • E’ obbligatorio l’uso di un segnalatore di superficie (boa d’immersione) con bandiera segna sub e cima.

    • Studente (apnea):
      • pinne, maschera, boccaglio, gav d’apnea, cintura dei pesi e muta.

    • Studente (scuba):
      • attrezzatura minima indicata in questo livello.
      • E’ consentito l’uso della muta stagna se è stata inserita durante il corso la formazione necessaria per affrontare le esperienze in acque libere.
      • L’utilizzo del nitrox non è consentito per gli studenti a meno che non sia stato eseguita la formazione necessaria prima delle acque libere.

  9. TEMPI E PROFONDITÀ

La profondità massima per il corso open water diver è 18 metri. La profondità minima durante la formazione nel corso è di 5 metri. Le immersioni non possono avere una durata inferiore ai 20 minuti. Le immersioni in apnea devono essere effettuate ad una profondità superiore ai 2.5 metri.

Tuttavia l’istruttore deve essere cosciente delle capacità dei suoi studenti e continuamente adattare le immersioni alle condizioni dell’ambiente subacqueo. Per l’istruttore la preoccupazione primaria dovrà essere la sicurezza degli allievi, ad esempio facendo effettuare immersioni più lunghe se le condizioni ambientali lo permettono.

PROVE D’ESAME

Per essere certificati gli allievi devono superare il test scritto con un punteggio minimo pari all’80% e comunque, le domande sbagliate dovranno essere corrette al fine della completa comprensione degli errori. Un esame standard è previsto nel “Corso e organizzazione” parte IV di questo manuale. Possono inoltre essere aggiunte delle domande concernenti le immersioni locali.

Lo studente deve completare in modo soddisfacente la piscina/acque delimitate come da valutazione descritta in precedenza.

ABILITAZIONI

Prima di una nuova formazione il subacqueo certificato sarà abilitato ad effettuare immersioni alle seguenti condizioni: Profondità max.  - 18 metri, Visibilità – almeno 1,5 metri, Corrente – Lieve, Moto ondoso - 60 cm circa per immersioni da riva e 120 cm circa per le immersioni dalla barca, Temperatura dell’acqua - 5 gradi, Immersione diurna.

Nota: il programma della SEI è stato progettato per fornire agli allievi un programma di formazione che permetta progressivamente di aumentare le esperienze subacquee e le competenze. Per raggiungere quest’ obiettivo di avanzamento graduale gli istruttori incoraggeranno gli allievi all’educazione continua. La formazione in specifici corsi successivi all’Open Water Diver deve essere eseguita sotto la supervisione diretta di un istruttore SEI. (Ad eccezione del programma Universal Referral dove sarà accettata la formazione da parte di un istruttore di un'altra agenzia didattica.) La Scuba Educators International raccomanda che il subacqueo ricreativo non superi mai la profondità di 30 metri.

(in Italia)

Il corso Open Water Diver rispetta la normativa EN 14153-2, Servizi per attività Subacquea ricreativa - Requisiti minimi di sicurezza relativi all'addestramento di un subacqueo ricreativo - Parte 2: Livello 2 "Autonomus Diver" (Subacqueo Autonomo)

Informazioni tratte dagli "Standard & Procedure SEI Italia" che sono a disposizione gratuitamente a tutti gli allievi SEI tramite i nostri Professionisti.

Per qualsiasi delucidazione non esitare a contattare il Professionista SEI più vicino a casa tua.


Open Water Plus Diver

Questa è una certificazione Base
 

 

 
Open Water Plus Diver

 

OPEN WATER PLUS DIVER

 

Area Formazione. Età minima consentita, 15 anni. 8 lezioni di teoria. 8 lezioni in Piscina e/o Acque delimitate. 6 lezioni in acque libere. 1 sessione di apnea / snorkeling. Profondità massima consentita, -20 metri. Immersioni in Curva di sicurezza.

 

OBIETTIVI DEL CORSO

IMG 0248Il corso Open Water Plus SEI è organizzato per permettere al subacqueo entry level di effettuare ulteriori due immersioni in acque libere per un totale di 6 immersioni. Questa esperienza guidata è fatta in modo da accompagnare lo studente che desidera una maggiore esperienza prima di iniziare le avventure subacquee senza la supervisione dell’istruttore.
Questo programma può anche essere effettuato in unione al classico programma Open Water Diver facendo compiere ai subacquei 1 immersione in apnea e 6 immersioni in acque libere e certificandoli Open Water Plus Diver. Le immersioni devono essere compiute in tre giorni.

REQUISITI

  1. Età minima 15 anni (per età inferiori si veda standard e procedure Junior Open Water Diver).
  2. Questionario medico e Certificato medico di idoneità all’ attività subacquea.
  3. Dichiarazione d’intesa compilato e firmato dallo studente, in caso di minorenne (meno di 18 anni)  la firma del tutore o del genitore.
  4. Sono richieste le quattro immersioni in acque libere del Corso entry level Open Water Diver. (Se il livello di entry level è di solo 2 immersioni, le immersioni richieste per la certificazione sono 4 per un totale di 6). Non è richiesta nessuna certificazione entry level se questa è una parte del programma Open Water Plus Diver.

CREDENZIALI

  1. Istruttore SEI attivo e assicurato.
  2. Dive master e Assistant Instructor possono partecipare all’insegnamento sotto la supervisione diretta dell’istruttore.
  3. Uno studente che sta effettuando il corso Open Water Diver può essere aggiunto al presente programma ottenendo da subito la qualifica di Open Water Plus diver (solo dopo l’emissione della certificazione Open Water Diver).
  4. Gli standards e le procedure devono essere seguite, eventuali deroghe dovranno essere richieste al consiglio della Scuba Educators International. L’organismo potrà in questo caso rilasciare dette deroghe in forma scritta.

ATTREZZATURE

  1. Gli studenti devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizioni” parte I).
  2. Istruttori, Assistant Instructor, Divemaster devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizione” parte I).

MATERIALI

Nota: Se questo corso è una parte del programma Open Water Diver sono previsti i materiali di quest’ultimo programma.

Studenti

  1. Tavole d’immersione.
  2. Log Book.

CERTIFICAZIONE

  1. La certificazione Open Water Plus Diver è rilasciata una volta completato il corso.
  2. Per il rilascio della certificazione l’istruttore deve completare la richiesta di certificazioni e deve pagare la tassa prevista.

Talamona MeloRINNOVO

Per questo programma non è previsto alcun rinnovo.

FORMAZIONE IN AULA

Vedi programma di formazione in aula del programma Open Water Diver.

FORMAZIONE IN PISCINA/ACQUE DELIMINTATE

Vedi programma di formazione in aula del programma Open Water Diver.

FORMAZIONE IN ACQUE LIBERE

  1. Lo studente deve completare le due immersioni previste nel programma. Inoltre dovrà superare delle prove qui di seguito elencate. Se questo programma è inserito nell’entry level course saranno richieste 6 immersione ARA ed una in apnea per il rilascio della certificazione open water diver plus.
  2. L’istruttore potrà rimanere in supervisione “indiretta” dell’allievo durante le due immersioni perché già certificato open water diver. (In Italia) Il rapporto Studenti/Istruttore durante le esperienze in acque libere dovrà essere non superiore a 8:1 mentre con l’assistenza di un Assistant Instructor o Divemaster assicurato e attivo dovrà essere non superiore a 10:1. Il numero dovrà essere ridotto se le condizioni ambientali lo richiedono. (correnti - onde - visibilità limitata). E’ comunque fondamentale mantenere la sicurezza degli allievi.
  3. Le immersioni dovranno essere eseguite tra una profondità di 6 metri e 18 metri.

OPZIONI PER LE IMMERSIONI

  1. OPZIONE IMMERSIONE N. 1 - PIANIFICAZIONE
    • Scopo di questa immersione è aumentare la consapevolezza del subacqueo: “pianifica l’immersione - immergiti secondo la pianificazione”.
    • Lo studente dovrà determinare: profondità, tempo, direzione, ritorno alla barca o alla riva.
    • Lo studente dovrà guidare il team subacqueo in base alla pianificazione effettuata.
    • Durante il debriefing le variazioni rispetto al piano stabilito dovranno essere evidenziate e commentate.

  2. OPZIONE IMMERSIONE N. 2 - NAVIGAZIONE CON LA BUSSOLA / NAVIGAZIONE NATURALE
    • Lo studente dovrà essere istruito sull’uso della bussola e sulla navigazione naturale e dovrà conoscere i problemi che potrà incontrare durante la navigazione subacquea. Fare pratica in superficie (soprattutto nell’uso della bussola) sarà di aiuto alle future esperienza subacquee.
    • Lo studente durante l’immersione dovrà eseguire il percorso previsto usando la bussola o la navigazione naturale.
    • Durante il debriefing dovranno essere discusse le cause di eventuali variazioni al percorso previsto.

  3. OPZIONE IMMERSIONE N. 3 – CALCOLI DEI CONSUMI DELL’ARIA
    • Scopo di questa immersione è rendere consapevoli gli allievi dei loro personali consumi. Prima di eseguire l’immersione gli allievi dovranno essere addestrati sui calcoli dei consumi.
    • L’attività da svolgere durante l’immersione è lasciata alla discrezione dell’Istruttore; fondamentale sarà la verifica dei calcoli fatti in superficie con i consumi effettivi.
    • Il debriefing sarà incentrato sui risultati determinati durante l’immersione e sulle eventuali discordanze tra pianificazione dei consumi e consumi reali.

  4. OPZIONE IMMERSIONE N. 4 – CONSAPEVOLEZZA DELL’AMBIENTE
    • Questa immersione è utilizzata per aumentare la conoscenza e consapevolezza dell’ambiente agli allievi. Questa immersione sarà svolta in un luogo familiare all’istruttore.
    • Durante la pianificazione l’istruttore dovrà fornire agli allievi una lista di animali acquatici che gli allievi dovranno cercare durante l’immersione (la lista potrà contenere animali sia di grande sia di piccola taglia).
    • Gli allievi dovranno trovare gli animali elencati nella lista senza oltrepassare i limiti previsti dal piano d’immersione.
    • Il debriefing sarà incentrato sugli animali trovati e quelli non trovati, per questi ultimi le ragioni del mancato ritrovamento.

  5. OPZIONE IMMERSIONE N. 5 – PIANIFICAZIONE II
    • Gli studenti devono essere a conoscenza di quali strumenti sono necessari per pianificare un’immersione profonda. (entro i 18 metri). Tuttavia la profondità effettiva dell’immersione dovrà essere valutata dall’istruttore a seconda delle condizioni locali e delle abilità degli allievi.
    • In nessun caso potranno essere superati i limiti di non decompressione.
    • Il debriefing dovrà includere una discussione su com’è stato eseguito il piano d’immersione, quali sono state le sensazioni durante l’immersione e dimostrare di essere capaci di calcolare immersioni ripetitive all’interno dei limiti di non decompressione.

TalamonaPROVE D’ESAME

Le due immersioni previste con la supervisione dell’istruttore saranno l’unica prova valida per il rilascio della certificazione. Saranno mantenuti validi: il test, la valutazione in piscina, quella in acque libere del Corso Open Water Diver.

ABILITAZIONI

Prima di altra formazione il subacqueo certificato sarà abilitato ad effettuare immersioni alle seguenti condizioni: Profondità max. - 20 metri; Visibilità – almeno 1,5 metri; Corrente – Lieve; Moto ondoso - 60 cm circa per immersioni da riva e 120 cm circa per le immersioni con la barca; Temperatura dell’acqua - 5 gradi;  Immersione diurna.

La formazione in specifici corsi successivi all’Open Water Diver deve essere eseguita sotto la supervisione diretta di un istruttore SEI.  (Ad eccezione del programma Universal Referral dove sarà accettata la formazione da parte di un istruttore di un'altra agenzia didattica.)

La Scuba Educators International raccomanda che il subacqueo ricreativo non superi la profondità di 30 metri.

(in Italia)

Il Corso Open Water Plus Diver rispetta la normativa EN 14153-2, Servizi per attività Subacquea ricreativa - Requisiti minimi di sicurezza riguardante l’addestramento di un subacqueo ricreativo - Parte 2: Livello 2 "Autonomus Diver"  (Subacqueo Autonomo)

Informazioni tratte dagli "Standard & Procedure SEI Italia" che sono a disposizione gratuitamente a tutti gli allievi SEI tramite i nostri Professionisti.

Per qualsiasi delucidazione non esitare a contattare il Professionista SEI più vicino a casa tua.


Advanced Open Water Diver Level 3

Questa è una certificazione Base
 

 

 
Advanced Open Water Diver Level 3

 

ADVANCED OPEN WATER DIVER LEVEL 3

 

Area formazione Minimo 15 anni Lezioni di teoria. Lezioni in Piscina e/o Acque delimitate. Ulteriori dieci immesrioni in acque libere. Profondità massima, -30 metri. Immersioini in Curva di sicurezza.

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Michele LongoIl Corso Advanced Open Water Level 3 SEI è il passo successivo nella progressione formativa di un subacqueo che ha completato il corso Open Water Diver, Open Water Plus e/o Advanced Open Water Level 2. Questo programma comprende ulteriore formazione in aula oltre a 10 immersioni di esperienza.
L’obiettivo principale del programma sono le immersioni in acque libere, ma il programma comprende anche delle lezioni in aula destinate all’acquisizione, da parte del subacqueo, di maggiori conoscenze. Possono iscriversi a questo corso tutti i subacquei certificati open water diver delle agenzie didattiche riconosciute.
Il Corso Advanced Plus può essere organizzato durante un viaggio subacqueo in quanto il programma si combina bene come momento di formazione ma anche di divertimento.

REQUISITI

  1. Età minima 15 anni (per età inferiori si veda standard e procedure Junior Open Water Diver).
  2. Questionario medico e Certificato medico di idoneità all’ attività subacquea.
  3. Dichiarazione d’intesa compilato e firmato dallo studente, in caso di minorenne (meno di 18 anni) la firma del tutore o del genitore.
  4. Certificazione Open Water Diver, Open Water Plus o certificazione equivalente rilasciata da agenzia subacquea riconosciuta con la quale siano previsti per il subacqueo almeno 4 immersioni per la formazione.
  5. I futuri studenti subacquei devono essere informati di tutta l’attrezzatura necessaria per lo svolgimento del corso, vale a dire, una torcia per le immersioni notturne e una bussola per la navigazione subacquea.

CREDENZIALI

  1. Istruttore SEI attivo ed assicurato.
  2. Istruttore subacqueo SEI dovrà almeno aver una supervisione indiretta per tutta la durata del programma. Per le immersioni profonde è richiesta la  supervisione diretta.
  3. Divemaster e Assistant Instructor possono partecipare all’insegnamento sotto la supervisione diretta dell’istruttore.

Fausto SalsaATTREZZATURE

  1. Gli studenti devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizioni” parte I).
  2. Istruttori, Assistant Instructor, Divemaster devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizione” parte I).

MATERIALI

Studenti

  1. Tavole d’immersione
  2. Log Book
  3. In Italia: La Subacquea non solo una passione. AA.VV Ed. SEI Italia.

Istruttore

Guida Istruttore al corso Advanced Diver della SEI.

CERTIFICAZIONE

  1. La certificazione Advanced Open Water Diver Level 3 è rilasciata dall’Istruttore al raggiungimento dei requisiti previsti dal corso. (In Italia: potrebbero essere richieste immersioni ulteriori a quelle minime previste dal programma).
  2. La certificazione viene rilasciata quando l’Istruttore presenta la richiesta debitamente compilata e firmata.
  3. La certificazione viene rilasciata una volta pagata la tassa all’ufficio della SEI.
  4. Agli studenti di età compresa tra i 12-14 anni sarà rilasciata la certificazione Junior Advanced Open Water Divers. (non è previsto il superamento della profondità di 18 metri).
  5. (In USA: Può essere rilasciata la certificazione Rescue se durante il programma è stata inclusa la formazione di questa specialità).
  6. In Italia: Può essere rilasciata la certificazione Rescue se durante il programma è stato incluso la formazione di questo corso e una volta effettuate almeno 25 immersioni in acque libere.

RINNOVO

Per questo programma non è previsto alcun rinnovo.

maurizio01FORMAZIONE TEORICA

  1. Non c’è un rapporto limite durante tale formazione tra istruttore e allievi.
  2. Il logbook è obbligatorio. L’istruttore deve incoraggiare gli studenti a continuare a registrare le immersioni anche dopo la formazione.
  3. Non è stabilito un numero minimo o massimo di ore per le lezioni in aula.
  4. Le lezioni obbligatorie/facoltative sono qui elencate:
    • Registrazione e ripasso in generale
    • Manutenzione dell’attrezzatura (opzionale)

      Nota: Per manutenzione si intende la manutenzione ordinaria dopo ogni immersione. Per le manutenzioni programmate e la riparazione dell’attrezzatura dovrà essere affidata ad un negozio specializzato SEI.


    • Navigazione subacquea.
    • Ricerca e recupero (opzionale).
    • Notturna o visibilità limitata.
    • Immersione profonda.
    • Dram Rescue Diver (solo se il subacqueo ha registrato 25 immersioni – opzionale).
    • Diver per l’ambiente.
    • Boat Dive.
    • CPR - completare il Corso CPR da un istruttore qualificato da un organismo riconosciuto (DAN – IRC).

FORMAZIONE IN PISCINA/ ACQUE DELIMITATE (facoltativa)

  1. Prima di introdurre gli allievi all’uso dell’attrezzatura ARA, l’istruttore può iniziare con il ripasso degli esercizi di apnea. Questi esercizi possono includere: Vestizione subacquea (indossare snorkel, maschera e pinne sott’acqua, svuotare sott’acqua la maschera ed una volta raggiunta la superficie svuotare lo snorkel); percorso subacqueo di 15 metri indossando l’attrezzatura di base; nuotare 150 metri in superficie con l’attrezzatura di base e/o 200 metri di nuoto senza attrezzatura con almeno 2 tipi diversi di stile di nuoto.
  2. Ripasso degli esercizi con l’ARA che includano: Regolazione e uso della Maschera (svuotamento e compensazione). FAA (fonte d’aria alternativa) da fermo e in risalita. Uso dell’attrezzatura ARA. Scambio dell’attrezzatura sott’acqua.
  3. Esercizi di rescue (si riferiscono al programma rescue se inserito nella parte opzionale del programma Advanced Level 3).
  4. Navigazione subacquea: esercizi di uso della bussola – andato e ritorno reciproco – schemi a triangolo e a quadrato.
  5. Immersione notturna e visibilità limitata: esercizi con maschera oscurata: Assetto, scambio erogatori, togliere e rimettere l’attrezzatura sul fondo, togliere e rimettere i pesi sul fondo. Un subacqueo toglie la maschera e il compagno lo guida in un percorso sott’acqua, poi vengono invertiti i ruoli. Simulando un immersione notturna i subacquei usano la torcia per comunicare. Simulando un immersione notturna un subacqueo simula la rottura della torcia primaria e il compagno lo aiuta nel recupero della torcia secondaria.
  6. Ricerca e recupero: gli esercizi consistono nel recupero di oggetti poco pesanti, sollevandoli con uso del GAV, senza pinneggiare. Uso di sistemi di ricerca: circolare, a spirale, a pettine, ecc., uso del pallone di sollevamento per recuperare piccoli oggetti.
  7. Immersione profonda: gli esercizi consistono nel controllo dell’assetto a mezz’acqua, simulare una decompressione, risolvere un problema decompressivo sott’acqua (ad esempio: aver superato il tempo di non decompressione).

FORMAZIONI IN ACQUE LIBERE

Rapporto studente/istruttore

  1. Il rapporto studente/istruttore, durante la valutazione degli esercizi in acque libere, è di 6/1 (quando le condizioni ambientali sono favorevoli). Con l’aggiunta di un Assistant Instructor o Divemaster il rapporto può essere aumentato sino ad 8. Con l’aggiunta di un ulteriore Assistant Instructor o Divemaster può essere aumentato a 10. Il totale massimo di studenti non può comunque essere più di 10.
  2. Durante le immersioni di corso, nelle quali non è prevista la valutazione degli esercizi, è sufficiente la supervisione indiretta da parte dell’istruttore; inoltre in questa parte non è richiesto alcun rapporto studente/istruttore.

DRAM Rescue Diver (facoltativo)

Nel caso in cui sia inserito nel programma questo corso, è necessario seguire le specifiche previste dalla sezione dedicata al corso Rescue presente in questo manuale. Non è necessario eseguire delle immersioni aggiuntive a parte queste che possono essere comprese in quelle previste nel programma Advanced Level 3.

Obiettivi delle immersioni in acque libere:

  1. Navigazione: misurazione della distanza attraverso i cicli di pinneggiata. Andata e ritorno a un distanza approssimativa 30 metri. Usare gli schemi a triangolo e a quadrato con l’uso della bussola.
  2. Ricerca e Recupero: ricerca in coppia di un oggetto di piccole dimensioni e trasporto in superficie usando un pallone di sollevamento (piccole dimensioni).
  3. Immersioni notturne/visibilità limitata: Mantenersi in un’area di 60 metri dall’imbarcazione di supporto o dal punto di partenza dalla riva.
  4. Immersione profonda: Immersione compresa tra i 18 metri e i 30 metri. Deve essere eseguita prima della fine del corso e non deve essere eseguita come immersione ripetitiva. [può comprendere: discesa, compito assegnato, risalita, tappa di sicurezza (o simulazione stop decompressivo)]
  5. Gli studenti devono eseguire altre 5 immersioni ad una profondità compresa tra i 18 metri e i 30 metri.

ESAME SCRITTO

Test scritto:

Per essere certificato Advanced Level 3 deve superare con il punteggio dell’80% la prova scritta a libro chiuso. Inoltre le eventuali domande sbagliate verranno corrette con l’istruttore al fine di avere il 100% della comprensione delle domande.

Gli studenti sono tenuti al completamento delle seguenti prove in acqua:

  1. Prova in apnea (completamente attrezzati, compresa la muta) gli studenti dovranno compiere 250 metri di nuoto in superficie e un immersione di almeno 6 metri.
  2. Prova con attrezzatura ARA, gli studenti dovranno:
    • Effettuare 150 metri di nuoto in superficie respirando dallo snorkel.
    • A 6 metri di profondità, togliere e rimettere la maschera, togliere e rimettere l’erogatore (due metodi), FAA (fonte d’aria alternativa) da fermo, assetto neutro mantenendolo per il tempo richiesto dall’istruttore.
  3. Entrare in acqua senza maschera e indossarla appena sotto la superficie, raggiungere i 9 metri e:
    • Indossare e svuotare la maschera.
    • Togliere e rimettere l’erogatore.
    • Segnali manuali (rispondere ai segnali fatti dall’istruttore).
    • Assetto neutro.

DSCN3531ABILITAZIONI

Il subacqueo una volta completato il programma potrà: immergersi ad una profondità massima di 30 metri – visibilità almeno 1,5 metri, corrente – Lieve, moto ondoso 60 cm circa per immersioni dalla riva, 120 cm circa per le immersioni dalla barca. Temperatura dell’acqua 5 gradi, immersione diurna.
La Scuba Educators International raccomanda il subacqueo che effettua immersioni ricreative di non superare la profondità di 30 metri.

Informazioni tratte dagli "Standard & Procedure SEI" che sono a disposizione gratuitamente a tutti gli allievi SEI tramite i nostri Professionisti.

Per qualsiasi delucidazione non esitare a contattare il Professionista SEI più vicino a casa tua.

Advanced Open Water Diver Level 2

Questa è una certificazione Base
 

 

 

Advanced Open Water Diver Level 2

 

ADVANCED OPEN WATER DIVER LEVEL 2

 

Area formazione Minimo 15 anni Ulteriori cinque immesrioni in acque libere. Profondità massima -30 metri. Immersioini in Curva di sicurezza. 

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Cristo degli abissi San FruttuosoIl Corso Advanced Open Water Diver Level 2 SEI è il passo successivo nella progressione del subacqueo dopo aver ottenuto la certificazione Open Water Diver o quella Open Water Diver Plus. Questo programma aggiunge ulteriori 5 immersioni di esperienza al subacqueo.
L’obiettivo primario di questo corso è eseguire pertanto immersioni in acque libere. Il seguente programma può essere insegnato durante un viaggio organizzato dall’istruttore poiché il programma ha la finalità di esperienza e divertimento. Il corso può essere fatto in un week end.
Non sono richieste lezioni teoriche o in piscina per questo corso. (In Italia: sono fortemente consigliate almeno 2 lezioni teoriche e 2 lezioni in piscina).
Prima di ogni esperienza in acqua dovrà essere eseguito un briefing pre-immersione. Questo renderà lo studente consapevole ed informato delle condizioni, del tipo di immersione e dell’ambiente nel quale effettuerà l’immersione stessa.

REQUISITI

  1. Età minima 15 anni (per età inferiori si veda standard e procedure Junior Open Water Diver).
  2. Questionario medico e Certificato medico di idoneità all’ attività subacquea Dichiarazione d’intesa compilato e firmato dallo studente, in caso di minorenne (meno di 18 anni) la firma del tutore o del genitore.
  3. Certificazione Open Water Diver, Open Water Plus o certificazione equivalente rilasciata da agenzia subacquea riconosciuta con la quale siano previsti per il subacqueo almeno 4 immersioni per la formazione.
  4. Gli allievi subacquei devono essere informati di tutta l’attrezzatura necessaria per lo svolgimento del corso, vale a dire, una torcia per le immersioni notturne e una bussola per la navigazione subacquea.

CREDENZIALI

  1. Istruttore SEI attivo e assicurato.
  2. L’istruttore SEI dovrà compiere almeno una supervisione indiretta per tutta la durata del programma. Per le immersioni profonde è richiesta la supervisione diretta.
  3. Dive Master e Assistant Instructor possono partecipare all’insegnamento sotto la supervisione diretta dell’istruttore.

Gruppo SEI Italia

ATTREZZATURE

  1. Gli studenti devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizioni” parte I).
  2. Istruttori, Assistant Instructor, Divemaster devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizione” parte I).

MATERIALI

Studenti

  1. Tavole d’immersione
  2. Log Book
  3. In Italia: La Subacquea non solo una passione. AAVV. Ed. SEI Diving Italia

Istruttore

Guida Istruttore al corso Advanced diver della SEI.

CERTIFICAZIONE

  1. La certificazione Advanced Open Water Diver Level 2 è rilasciata dall’Istruttore al raggiungimento dei requisiti previsti dal corso. (In Italia: potrebbero essere richieste immersioni ulteriori a quelle minime previste dal programma)
  2. La certificazione viene rilasciata quando l’Istruttore presenta la richiesta debitamente compilata e firmata.
  3. La certificazione viene rilasciata una volta pagata la tassa all’ufficio della SEI.
  4. Agli studenti di età compresa tra i 12-14 anni sarà rilasciata la certificazione Junior Advanced Open Water Diver. (non è previsto il superamento della profondità di 18 metri).

RINNOVO

Per questo programma non è previsto alcun rinnovo.

FORMAZIONE TEORICA

Non è richiesta. In Italia è fortemente consigliato il ripasso degli argomenti trattati nel corso OWD (Open Water Diver) e dare tutte le informazioni, pre-immersione, necessarie per rendere le esperienze in acque libere sicure e divertenti.

FORMAZIONE IN PISCINA / ACQUE DELIMITATE

PB020085

Non richiesta.

In It alia è fortemente consigliato effettuare esercizi di ripasso. Nel caso in cui lo studente non s’immerga da più di un anno, è raccomandato far eseguire all’allievo un Diver Refresh in modo da aggiornare le competenze prima di affrontare le esperienze in acque libere.

FORMAZIONI IN ACQUE LIBERE

Ogni studente per ottenere la certificazione Advanced Open Water Diver Level 2 dovrà eseguire cinque immersioni, tre delle quali obbligatorie e due a scelta tra queste qui sotto elencate.
Le tre immersioni obbligatorie sono le seguenti:

  1. Navigazione: utilizzando la bussola, il subacqueo con il suo compagno dovrà compiere un percorso di andata e ritorno senza riemergere in superficie. Inoltre il subacqueo sempre in coppia dovrà eseguire uno schema previsto dall’istruttore. (percorso a rettangolo – percorso a triangolo – ecc.)
  2. Notturna: lo studente dovrà eseguire un’immersione notturna utilizzando correttamente le attrezzature e le tecniche per affrontare questa esperienza.
  3. Profonda: gli studenti devono eseguire un’immersione profonda secondo i seguenti parametri: profondità che varia tra i 15 metri e i 30 metri, tempi che non prevedano tappe di decompressione, tappa di sicurezza a 5 metri per 5 minuti, compilazione del log book con il profilo dell’immersione.

Le due immersioni facoltative devono essere scelte tra l’elenco qui sotto riportato:

Navigation Dive Drift Dive
Night Dive Search and Recovery Dive
Deep Dive Underwater Photography Dive
Boat Dive Computer Assisted Dive
Environmental Dive Wreck Dive (No Penetration)

Rapporti: L’istruttore deve avere sempre una supervisione indiretta per tutte le imm ersioni previste nel programma ad eccezione delle immersioni profonde dove è tassativamente obbligato ad adottare una supervisione diretta. Il numero degli studenti durante le immersioni dipende dalle condizioni ambientali: onde e correnti, scarsa visibilità e comunque in tutte quelle situazioni nelle quali è necessario mantenere la sicurezza.
Subacquei in immersioneNon più di due immersioni al giorno dovranno essere effettuate durante la formazione ad eccezione delle immersioni notturne che potranno essere effettuata come terza immersione della giornata.
Queste cinque immersioni costituiscono credito formativo per il Corso Advanced Plus Diver.

ESAME SCRITTO

L’esame scritto non è richiesto in questo programma.

ABILITAZIONI

Il subacqueo una volta completato il programma potrà: immergersi ad una profondità massima di 30 metri – visibilità almeno 1,5 metri, corrente – Lieve, moto ondoso 60 cm circa per immersioni dalla riva, 120 cm circa per le immersioni dalla barca. Temperatura dell’acqua 5 gradi, immersione diurna.
La certificazione abilita il subacqueo ad immergersi nelle condizioni previste dalle esperienze effettuate durante il programma. L’esperienza è sicuramente un sistema per aumentare le proprie abilità. Le immersioni in condizioni diverse da quelle svolte come esperienza per raggiungimento della certificazione Advanced, potranno essere eseguite dopo aver svolto il relativo corso di specialità sotto la supervisione diretta o indiretta (dipende dal corso) di un istruttore attivo e assicurato.
La Scuba Educators International raccomanda il subacqueo che esegue immersioni ricreative di non superare la profondità di 30 metri.

Informazioni tratte dagli "Standard & Procedure SEI Italia" che sono a disposizione gratuitamente a tutti gli allievi SEI tramite i nostri Professionisti.

Per qualsiasi delucidazione non esitare a contattare il Professionista SEI più vicino a casa tua.


Master Scuba Diver

Questa è una certificazione Base
 

 

 
Master Diver

 

MASTER SCUBA DIVER

 

Area formazione Minimo 15 anni Lezioni di Teoria. Lezioni in Piscina e/o Acque delimitate. Ulteriori dieci immesrioni in acque libere. 30metri Immersioini in Curva di sicurezza. Cinquanta immersioni certificate.

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Hammerhead 1Questo corso è il livello più qualificante per un diver SEI. Questo è il massimo livello di riconoscimento per un subacqueo esperto. Durante lo svolgimento di questo corso l’allievo potrà sviluppare le conoscenze e le competenze seguendo altri corsi di specialità. Importante sarà il tempo dedicato allo svolgimento del programma.

REQUISITI

  1. Età minima 15 anni.
  2. Questionario medico e Certificato medico di idoneità all’ attività subacquea.
  3. Dichiarazione d’intesa compilato e firmato dallo studente, in caso di minorenne (meno di 18 anni) la firma del tutore o del genitore.
  4. Essere certificato Advanced diver Level 3 o certificazione equivalente da agenzia di certificazioni riconosciute.
  5. Essere certificato CPR Diver (DAN o IRC).
  6. Essere certificato DRAM Rescue.
  7. Aver effettuato prima dell’inizio del corso almeno 50 immersioni.

CREDENZIALI

  1. Istruttore SEI attivo ed assicurato.
  2. Divemaster e Assistant Instructor possono partecipare all’insegnamento sotto la supervisione diretta dell’istruttore.

ATTREZZATURE

  1. Gli studenti devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizioni” parte I).
  2. Istruttori, Assistant Instructor, Divemaster devono utilizzare l’attrezzatura ARA minima prevista (si veda “Definizione” parte I).

MATERIALI

Studenti

  1. Il testo consigliato per il corso è: Dive Fundamental for Leadership.
  2. Tavole d’immersione SEI.
  3. Log Book

Istruttore

Guida per l’istruttore al Corso Advanced Scuba Educators International.

CERTIFICAZIONE

  1. La certificazione Master Diver è assegnata dall’Istruttore SEI una volta terminati tutti i requisiti dal corso.
  2. La certificazione è rilasciata quando l’istruttore ha compilato e firmato la richiesta di certificazione.
  3. La certificazione è rilasciata dopo il pagamento della tassa all’ufficio della SEI.

Prima di essere certificato lo studente deve:

  1. Essere certificato DRAM Rescue Diver SEI od avere un una certificazione Rescue Diver di una delle maggiori e riconosciute agenzie di certificazione.
  2. Lo studente deve essere in possesso di almeno 5 specialità.
  3. Lo studente deve essere in possesso delle seguenti certificazioni:
    • First Aid – CPR/ BLS (DAN – IRC).
    • Oxygen Provider (DAN o equivalenti).
  4. Durante il corso è obbligatorio l’uso del Logbook.

P8070120RINNOVO

Per questo programma non è previsto alcun rinnovo.

FORMAZIONE TEORICA

La formazione prevista per questo programma riguarda settori avanzati dell’attività subacquea. Il percorso è molto simile al corso Divemaster; gli argomenti che devono essere trattati devono essere i seguenti:

  1. Pianificazione delle immersioni (conoscenza della teoria della decompressione).
  2. Gestione degli incidenti.
  3. Fisica.
  4. Fisiologia.
  5. Patologia da decompressione (aspetti medici).
  6. Consapevolezza dei problemi ambientali.

FORMAZIONE IN PISCINA / ACQUE DELIMITATE (facoltativa)

Aver completato tutti gli esercizi in piscina / acque delimitate elencati nelle sezioni “requisiti” e “certificazioni” descritti in precedenza, sono sufficienti per questo programma. Possono essere, eventualmente, richieste dall’istruttore, alcune sessioni aggiuntive in piscina (ripasso degli esercizi) durante lo svolgimento del corso.

FORMAZIONI IN ACQUE LIBERE

  1. Questo corso comprende 10 immersioni ARA:
    • Due immersioni a una profondità di 30 metri.
    • Due immersioni usando la Muta Stagna.
    • Due immersioni Notturne/visibilità limitata.
    • Due immersioni Lake diving (acque dolci).
    • Due immersioni tra quelle per le quali l’allievo è abilitato dalle specialità in suo possesso.
  2. La pianificazione (briefing), l’immersione e ed il post-immersione (debriefing) saranno condotte con la supervisione diretta dell’istruttore. L’Assistant Instructor e il Divemaster potranno partecipare anch’essi sotto la supervisione diretta dell’istruttore.
  3. Una prova in acque libere sarà condotta come segue:
    • Con l’attrezzatura di base nuotare per 200 metri, senza fermarsi, immergersi a 2 metri, recuperare un peso di 2 kg e riemergendo rimanere in superficie per almeno 2 minuti.
    • Rimanere in apnea sott’acqua per almeno 20 secondi, ritornare in superficie e rimanere per 10 secondi e quindi ripetere la prova.
    • Con l’attrezzatura di base nuotare per 350 metri e immergersi a 9 metri.
    • Con l’attrezzatura ARA nuotare in superficie per 350 metri respirando dallo snorkel.
    • Prova Rescue con un compagno in immersione alla profondità di 9 metri, riportarlo in superficie e tenerlo per due minuti.
    • Scendere a 9 metri lungo una cima: togliere/rimettere la maschera – togliere/rimettere gli erogatori – interpretare i segnali manuali.
    • Immergersi ad una profondità massima di 7 metri e nuotare per 10 metri senza maschera.
    • Tecniche di navigazione: La prova consiste nell’compiere un triangolo, i cui punti sono segnati da boe segna sub distanti almeno 8 metri l’una dall’altra. Il percorso deve essere compiuto tornando al punto di partenza senza che il subacqueo emerga.
    • Simulare la pianificazione di un’immersione con decompressione. (Si raccomanda sempre di non effettuare immersioni con decompressione!). Pur mantenendosi all’interno della curva di sicurezza simulare la risalita con le tappe di decompressione pianificate.

Sub sul reefESAME SCRITTO

L’esame dovrà riguardare gli argomenti trattati durante il corso. L’esame dovrà essere eseguito a libro chiuso. Si raccomanda di far eseguire un test che contenga almeno 100 domande che riguardino tutti gli aspetti della subacquea ricreativa.

Informazioni tratte dagli "Standard & Procedure SEI" che sono a disposizione gratuitamente a tutti gli allievi SEI tramite i nostri Professionisti.

Per qualsiasi delucidazione non esitare a contattare il Professionista SEI più vicino a casa tua.

 

ithrenfrdeptrues

Area riservata

Prossimi eventi

Nessun evento trovato

Novità

SEI Freediving

Nuovi programmi 
SEI FREEDIVING

per una nuova esperienza!

Nuova modulistica completa.
Scarica subito i nuovi pacchetti
Programma Completo "Nati con le Pinne" vers. 16.0 
Extended Recreational Deep & Advanced Nitrox vers: 17.0 
Programma CROSSOVER 2022 programma crossover
Manual de Buceo y Manual superviso de Buceo - Espanol
Power Point de Aguas Abiertas - Espanol
Standard & Procedure - vers. 17.0

 

Varese Sport Commission

Pagina ufficiale SEI su Facebook     Inquadra con il tuo Smartphone utilizzando una app di lettura QR Code per entrare nel Fantastico mondo di SEI PDIC Italia

Created by Massimiliano Fiorese for ASD S.E.I. Diving Italia | Codice Fiscale: 95067680124  | COOKIE POLICY